Pagina Web di F. Dentoni - home


Suona il corno del giubileo: la scuola liberi i prigionieri



Con riferimento al Collegio dei Docenti convocato per il 25.10.99, che al punto quarto dell'ordine del giorno prevede: "Attività alternative all'insegnamento della religione cattolica", voglio rilevare:

Pertanto

Voglio aggiungere che la chiarezza e la trasparenza sono la forza di una istituzione educativa. Nessuno faccia finta di non sapere che:

Non ho parlato di numeri: basta che di studenti che rientrano in questo elenco ce ne sia uno, perché la scuola abbia delle colpe. Ma solo degli ingenui o degli ipocriti potrebbero dire che i numeri sono insignificanti.
 
 

Per parte mia, non trovo affatto esagerato dire che nella scuola italiana vi sono degli studenti "prigionieri" per motivo di coscienza: tenuti a scuola contro la loro volontà, attraverso una serie di ricatti, di inadempienze, di ambiguità, di cose non dette. Per non parlare del vero e proprio illegale sequestro degli studenti perpetrato dal 1984 al 1991, e tuttora presente in modo strisciante in molte scuole, che giocano vigliaccamente sulla ignoranza e sul timore di studenti e genitori; sequestro di nuovo occultamente e furbescamente tentato in linea di principio dal ministro Berlinguer nel dicembre 1998 (C.M. 489/98).

Ora è il momento di dire basta.
 
 

Intendo infine, al di là del dovere che tutti abbiamo di non discriminare fra cittadini, pubblicamente fare appello a quanti in questi mesi strombazzano il giubileo prossimo venturo. Li invito ad essere coerenti ed a recuperare autenticamente quello che i cattolici asseriscono essere lo "spirito del giubileo":

Non so quando arriverà un giorno nel quale noi potremo scrivere a chiare lettere nel nostro POF: "questa scuola garantisce a tutti, per le materie obbligatorie, un orario continuativo e non disagevole: sia per coloro che hanno scelto, che per coloro che non hanno scelto l'insegnamento della religione cattolica". Quello sarà il giorno del giubileo. Prima, per favore, nessuno faccia chiasso.

Roma 24.10.1999
 
 

Francesco Dentoni - docente di Storia e Filosofia




INIZIO PAGINA
HOME PAGE